venerdì 15 ottobre 2010

Salmastro


In mezzo a tante boccette trasparenti
piene di un liquido così olioso da ungermi le dita
dalle molteplici sfumature di colore da attrarre la mia vista
dalle essenze così intense da conquistare il mio olfatto
Manchi tu.

Vorrei avere un retino per farfalle
chiuderne i buchi e venirti a cercare
dove so che ti troverei
dove sono in grado di percepirti
dove il tuo odore è così forte 
da pungermi le narici e inebriare ogni mio senso

giallo vaniglia
mattone incenso
blu lavanda
verde menta
che colore avresti tu?


"True Colors" Eva Cassidy



 Salmastro by Valentina
Versione sonora regalata da un'AMICA
a cui dico grazie di cuore!
(una voce da ascoltare!) 

Foto Kialaz

10 commenti:

  1. Cercherò prima te nei posti in cui non ci sei, così da sentirmi un po' abbandonato e muto. Così so che se non ti trovo, non è per colpa tua, ma sono io che cerco in posti dove non ti ho lasciato.

    Cercherò nei posti in cui non ci sei, così sarà l'attesa a ferirmi ma non sarà uno squarcio, ma abbassare le difese.

    Verrò a sollevare lo sguardo su di te, fino a sentire il tuo profumo e poi il mio e poi il nostro.

    RispondiElimina
  2. Io, io credo avrei un color azzurro un po' adombrato, ma se guardi oltre quella velatura che lo opacizza ne ritroveresti il colore...


    [la canzone che hai scelto è anche la mia
    la foto è bellissima
    questo scritto ha un buon odore]

    RispondiElimina
  3. valeva la pena guardare oltre quella velatura...
    hai davvero un bel colore cara Naimablu! :D

    RispondiElimina
  4. ^^ Bella, vorrei sapere anche io che colore ha il mio lui ... x_x se ne avessi uno di "lui" ... T_T.

    RispondiElimina
  5. guardarsi e riconoscersi...
    nei colori del nostro sentire.

    RispondiElimina
  6. non posso essere un colore perchè non ci sto fra due linee definite; sono la sfumatura del blu che degrada verso il verde e scende oscurandosi, per passare di soppiatto al viola che si esalta nel rosso, arancio, giallo e così divento luce

    il salmastro è la cenere del mare? quella che rimane quando le onde si spengono? allora ha lo stesso colore della luna

    ciò che mi manca è il bianco, perchè contiene tutti i colori: il verde delle mie montagne in estate, il marrone delle terre che non ho ancora visitato, il nero dello spazio infinito, l'amaranto dell'antico che si è perso, il grigio di mia nonna, il miagolio dei gatti che un giorno non ascolterò più, il soffio, il tempo, me stessa

    RispondiElimina
  7. Sono contenta che tu non smetta mai di cercare, perchè è quello che faccio anche io..
    E' bello potersi dopo un po' ritrovare, credendo un tempo di aver perduto ciò che avevamo.
    Io sarei un colore cangiante, di quelli che a seconda della luce sembrano qualcosa di diverso ogni volta che occhi esterni lo guardano.
    Ma in fondo si tratterebbe dello stesso colore ad un occhio più attento e profondo..e sarei il blu del mare e del cielo, che contiene sempre un po' di bianco spuma e nuvola, per mescolarsi bene e creare nuove sfumature che a te mi farebbero ri-avvicinare..
    miri

    RispondiElimina
  8. Valentina ringrazia te per averle permesso di "sentire" questo tuo pensiero.

    RispondiElimina
  9. giallo limone,
    un po' aspro, come il mare,
    delicato, come la sua tonalità,
    dal dal sapore deciso, per insaporire
    la vita...

    RispondiElimina
  10. forse è un variegato di diverse sfumature di blu e azzurro!
    azzurro come il cielo calmo e blu come la forza del mare!
    ci sono dei momenti in cui sono giallo limone, caldo come il sole ma con un pizzico di acre talvolta!
    sono la delizia al limone! :D

    sabry

    RispondiElimina